In occasione della Giornata Internazionale delle Donne e delle Ragazze nella Scienza – celebrata tradizionalmente l’11 febbraio di ogni anno – la Commissione Donne Radiologo SIRM (Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica, impegnata nella ricerca e nella formazione medica), in collaborazione con Fondazione Bracco, dedica un evento alle donne presso il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano.

L’iniziativa prende il nome di “Donne: un motore di progresso” e – coinvolgendo in un “girotondo di idee” professioniste che operano in campo scientifico-tecnologico – mette a confronto esperienze e successi, storie di crescita e difficoltà che vanno superate insieme affinché non venga perso nessun talento.

  • Facebook
  • cinguettare
  • LinkedIn
  • Pinterest

Vittorio Miele, Presidente di SIRM

Una giornata per le donne, per la scienza e per il progresso

«La Commissione Donne Radiologo SIRM – afferma la dott.ssa Nicoletta Gandolfo, Coordinatrice della Commissione – vuole andare oltre la mera difesa di genere, seppur necessaria, e questo evento mette in valore la tutela dell’attività d’ingegno e scientifica delle donne che spesso incontra difficoltà ambientali e strutturali». Ma non solo.

Come sostenuto anche dalla Fondazione Bracco, il contributo prezioso delle donne alle discipline scientifiche è fondamentale e, anche per questo, «favorire l’accesso femminile al mondo delle STEM (Science, Technology, Engineering and Mathematics) – dichiara Diana Bracco, Presidentessa dell’omonima Fondazione – è al centro del nostro progetto Mind the Stem Gap, un manifesto che vuole superare le disparità di genere a favore di uno sviluppo scientifico e professionale più aperto e inclusivo».

  • Facebook
  • cinguettare
  • LinkedIn
  • Pinterest

Nicoletta Gandolfo, Coordinatrice della Commissione Donne Radiologo di SIRM

«La stessa radiologia – continua la dott.ssa Bracco – vede da anni un crescente contributo femminile, basti pensare che ormai i nuovi specializzandi sono per oltre il 50% donne. Questa professione come altre deve trovare quindi i giusti equilibri e una corretta valorizzazione della professionalità femminile se vuole continuare a essere un’eccellenza del nostro Paese e non solo. Sono certa che ciò avverrà grazie al prezioso lavoro di Nicoletta Gandolfo e delle altre componenti della Commissione Donne SIRM».

L’iniziativa

Oltre agli esponenti di SIRM, della Fondazione Bracco e della comunità scientifica in generale, all’incontro di venerdì 11 febbraio saranno presenti anche manager e ricercatrici. Tra queste anche Francesca Pasinelli, Direttore Generale di Fondazione Telethon, ente non profit che finanzia progetti di ricerca per la cura di malattie genetiche rare.

Proprio a dire della dott.ssa Pasinelli «le donne impegnate nel campo della scienza, in ruoli manageriali e scientifici, sono fonte di grande ispirazione per l’evoluzione della ricerca nel nostro Paese».

Stando ai numeri riportati dalla stessa Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica (SIRM), in occasione delle celebrazioni del prossimo venerdì 11 febbraio saranno più di 5000 le donne radiologo rappresentate. Un messaggio forte, a cui – secondo Vittorio Miele, Presidente di SIRM – si sottende un obiettivo altrettanto marcato.

«Il ruolo delle donne nella nostra società scientifica – afferma infatti lo stesso Miele – è di importanza strategica. Ho voluto dare vita alla Commissione Donne Radiologo per migliorare l’inserimento nella vita societaria e la valorizzazione del ruolo delle donne medico impegnate in campo radiologico, che offrono un servizio al paziente di elevato livello professionale e di alta qualità scientifica».

  • Facebook
  • cinguettare
  • LinkedIn
  • Pinterest

Locandina dell’evento “Donne: un motore di progresso”