Il Dott. Giuseppe Moratti, specialista in Otorinolaringoiatria, spiega come funzionano il decorso e il post-intervento quando si ricorre alla settoplastica per correggere un setto nasale deviato.

Il timore principale dei pazienti è da sempre legato ai tamponi nasali, utilizzati a seguito dell’intervento per evitare ematomi del setto e sanguinamento post-chirurgico.

Da alcuni anni i suddetti tamponi sono stati sostituiti da sottili lamine di silicone (splint), che permettono al paziente di respirare già nell’immediato post-operatorio ed evitano il dolore tipico dello stamponamento nasale.

 

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO