Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha appena firmato l’ordinanza di riferimento: dall’11 febbraio stop alle mascherine all’aperto.

Rimane obbligatorio l’utilizzo solo in caso di assembramenti e nei luoghi chiusi, dove il diktat dovrebbe cessare a partire dal 31 marzo, data fino a cui – stando al testo dell’ordinanza – «è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e nei luoghi all’aperto è fatto obbligo sull’intero territorio nazionale di avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie e di indossarli laddove si configurino assembramenti o affollamenti».

Covid, i cani addestrati fiutano i positivi: lo studio