Le sane abitudini e un’alimentazione equilibrata a tavola sono tutti elementi che concorrono alla buona riuscita di qualsiasi tipo di intervento chirurgico, comprese le operazioni in ambito cardiochirurgico. Un paziente sano, infatti, è un paziente meglio predisposto ad affrontare fisicamente un’operazione più o meno invasiva.

 

Evitare il sovrappeso

Il Dott. Roberto Coppola, cardiochirurgo, porta un esempio pratico: “Prendiamo una signora di 55 anni, sovrappeso in maniera importante, che deve subire un intervento urgente di bypass coronarico, quindi non eseguibile in minitoracotomia, tecnica mininvasiva indicata per i casi di sostituzione delle valvole cardiache, ma in sternotomia, pratica chirurgica che prevede l’apertura dello sterno. Una paziente con queste caratteristiche ha sicuramente un aumento del rischio per quanto riguarda la guarigione della ferita ed eventuali infezioni polmonari”.

 

Angina pectoris: la prevenzione nelle buone abitudini!

 

Pre e post intervento

L’alimentazione è un aspetto molto importante anche nell’immediato pre e post intervento. Sarà lo specialista che svolgerà l’intervento a riferire ai suoi pazienti indicazioni precise sul comportamento da tenere. In genere si può dire che prima di un intervento cardiaco è necessario osservare un digiuno di almeno 8 ore. 

 

  • Facebook
  • cinguettare
  • LinkedIn
  • Pinterest

Dott. Roberto Coppola

E dopo l’operazione?

E’ facile che i pazienti coinvolti da un intervento di cardiochirurgia registrino un aumento di peso dovuto alla ritenzione di liquidi, più che all’aumento di grasso. 

più in generale non esiste una dieta specifica e universale da seguire, ma sarebbe buona regola evitare l’assunzione di cibi ricchi di grassi e di sale. Una dieta bilanciata, infatti, aiuterà il cuore a rimettersi in forma più rapidamente. E con lui tutto l’organismo. 

in questa fase è anche importante chiedere al medico se è possibile assumere liberamente caffeina o teina, che potrebbero generare un po’ di tachicardia.  

 

 

Le tecniche mininvasive nella cardiochirurgia

 

Il consiglio dello specialista

“Dobbiamo sempre tenere presente che nel corso della vita potrebbe succedere qualsiasi cosa che renda necessario sottoporsi ad un intervento chirurgico. Cardiaco o meno. Farsi trovare preparati per affrontare in maniera congrua questi interventi è fondamentale. A volte, purtroppo, l’intervento deve essere effettuato di urgenza e non c’è tempo per impostare una dieta e perdere peso, per questo è importante abbracciare uno stile di vita sano in tempi utili”.