Anche i device Apple possono essere oggetto delle problematiche più disparate e una di quelle che dà maggiore noia è senz’altro legata al ciclo di avvio. Rispetto a quello che si potrebbe pensare, si tratta di una problematica particolarmente diffusa e molto comune a tantissimi utenti. Il ciclo di riavvio si va ad attivare nel momento in cui il device prova a riavviarsi, ma non è in grado di portare a termine un simile processo. È chiaro che è necessario intervenire, ma in che modo? Scopriamo tre opzioni che possono risultare estremamente utili per la risoluzione del problema.

blocco dell'iPhone
  • Facebook
  • cinguettare
  • LinkedIn
  • Pinterest

blocco dell’iPhone

Avete provato a forzare il riavvio dell’iPhone?

Bando alle ciance e cominciamo a scoprire le varie soluzioni per provare a risolvere il problema dell’iPhone boccato nel ciclo di avvio. La prima è che quella che prevede di forzare il riavvio dell’iPhone, in modo tale da correggere il ciclo di tale operazione. Per poter portare a termine un simile intervento, i passi da seguire sono pochi e molto facili. Infatti, con gli iPhone fino alla versione numero 12, oppure con la seconda generazione di iPhone SE, è sufficiente schiacciare il pulsante “Volume su” e poi rilasciarlo subito. A questo punto, basta fare la stessa cosa con il tasto “Volume giù” e, infine, premere “Power” fino a quando si visualizza logo di Apple.

Avete eseguito l’update di iTunes/MacOS o no?

Nel momento in cui l’iPhone rimane bloccato durante il ciclo di avvio in seguito al ripristino dell’IPhone oppure all’aggiornamento del sistema operativo iOS avendo usato Finder oppure iTunes, ecco che tale problematica può essere risolta in modo molto più facile di quello che si potrebbe pensare. Come? Scaricando semplicemente l’aggiornamento del sistema operativo, MacOS oppure di iTunes all’ultima versione disponibile. Capita spesso e volentieri che la problematica in questione possa essere causata proprio dal fatto che non c’è completamente compatibilità rispetto alla versione precedente di MacOS oppure iTunes nei confronti delle nuove versioni di iOS lanciate sul mercato.

iMyFone Fixppo, una soluzione che mette d’accordo tutti

Quando si ha un iPhone che continua a riavviarsi in automatico, allora il problema potrebbe essere di natura: infatti, potrebbe trattarsi di una complicazione a livello di software. In queste occasioni, si rende necessario l’impiego di un programma che possa garantire validità ed efficacia: uno dei migliori risponde certamente al nome di iMyFone Fixppo, che dà una grossa mano nel far tornare il sistema iOS alla normalità in caso di diverse problematiche. Vi siete mai chiesti perché il vostro iPhone riporta una schermata nero con il simbolo del caricamento?  Non solo in questa, ma anche in tante altre situazioni, come ad esempio quando il logo di Apple appare lampeggiante, loop di avvio iPhone e varie tipologie di errori, ecco che il servizio proposto da iMyFone Fixppo può essere un’arma davvero vincente.

Tra le principali caratteristiche di questo prodotto troviamo il fatto di riuscire a ignorare qualsiasi tipo di errore di iTunes, permettendo comunque di portare a termine l’operazione di aggiornamento, piuttosto che di ripristino del proprio device. L’accesso e l’uscita dalla modalità di ripristino avviene in modo semplice e rapido senza che i dati presenti sul dispositivo possano essere coinvolti in alcun modo. Non solo, dal momento che iMyFone Fixppo offre la possibilità di portare a termine il downgrade del proprio sistema operativo iOS alla versione più vecchia, senza dover ricorrere al jailbreak.

L’articolo Come risolvere il blocco dell’iPhone nel ciclo di avvio: ecco 3 consigli utili sembra essere il primo su Geekissimo.

  • Facebook
  • cinguettare
  • LinkedIn
  • Pinterest