È tutto pronto sulla rampa di lancio 39A di Cape Canaveral per la partenza della prima missione con equipaggio privato diretta verso la Stazione spaziale internazionale. Alle 17:17 ora italiana un razzo Falcon 9 di SpaceX (al suo terzo riutilizzo), con una navicella Crew Dragon, partirà con a bordo un equipaggio di composto da 4 persone per una missione di 10 giorni.
È storia. La missione si chiama AX-1 ed è la prima che la compagnia aerospaziale privata texana Axiom Space realizzerà con persone a bordo: «È un evento storico», sottolinea Angela Hart, responsabile del programma commerciale LEO (orbita terrestre bassa) della NASA, «e la NASA è molto contenta di essere coinvolta in questa missione che segna un nuovo capitolo della storia dell’astronautica».
Tutto questo avviene mentre è ancora attualissima la discussione su quali conseguenze potrà avere l’aggressione russa all’Ucraina sulla cooperazione spaziale internazionale, oltre che sulla gestione dei trasporti di materiali ed equipaggi da e verso la Stazione spaziale.. Al comando della missione ci sarà l’ex astronauta della Nasa Michael López-Alegría, che guiderà tre clienti paganti (si parla di un costo del “biglietto” di circa 55 milioni di dollari a testa!): il pilota Larry Connor e gli specialisti di missione Eytan Stibbe e Mark Pathy. La Dragon attraccherà alla Stazione Spaziale il 9 aprile.
Missione vera. Le previsioni meteorologiche indicano una probabilità pari all’ottanta per cento di avere tempo buono all’ora del lancio. È importante sottolineare non si tratterà di una missione turistica, ma di una missione scientifica a tutti gli effetti. Durante gli otto giorni di permanenza sulla ISS, infatti, i quattro astronauti, realizzeranno 25 esperimenti che sono stati affidati loro da vari enti scientifici.
I tre astronauti che accompagneranno López-Alegría hanno ricevuto un addestramento che, rispetto al training tradizionale di un astronauta professionista, è abbastanza limitato, ma dovrebbe essere adeguato per affrontare le problematiche che un volo del genere può presentare.
Nel frattempo proseguono i preparativi per la missione Crew-4 che porterà nello spazio altri quattro astronauti, tra i quali Samantha Cristoforetti. L’ultimo aggiornamento fornito dalla Nasa indica che la missione subirà un ulteriore ritardo e non verrà effettuata prima del 21 aprile: il giorno “buono” potrebbe essere il 23 aprile..