A Jesi va in scena Motomorphosis, una kermesse all’insegna dell’arte e del senso civico, per ripensare alla responsabilità sociale e alla salute nostra e del pianeta.

Le moto rappresentano un simbolo per poter far capire quanto sia importante andare avanti nel modo corretto. Ecco perché si trasformeranno in opere d’arte e creatività o addirittura in tavoli per presentare i prodotti della terra che annunciano la salute partendo proprio da ciò che mangiamo.

Già da parecchio tempo è risaputo come la variabilità genetica individuale influenza la risposta del nostro organismo agli alimenti introdotti con la dieta. Il 30% della nostra vita non si può cambiare: dipende dai geni che acquisiamo alla nascita dai nostri genitori. Il 70 % della vita, però, è migliorabile e dipende da noi, attraverso l’alimentazione, lo sport e i rapporti interpersonali che viviamo.

Questa scienza prende il nome di epigenetica. Questa ha dimostrato che gli alimenti introdotti con la dieta influenzano il nostro DNA, modificando l’espressione dei geni a seconda di come ci nutriamo. Proprio per questo influenzando anche il nostro stato di salute.

Motormorphosis e il progetto “Marcheducate

È qui che si trova l’essenza di “Marcheducate”, un progetto che nasce all’insegna della sostenibilità ambientale e sociale. Una kermesse pensata da Motomorphosis, realizzata con le Istituzioni e la partecipazione di importanti aziende come Fileni, Free2Move & Solutions ed altre realtà top del Made in Italy. Un’iniziativa per la condivisione di valori come etica e rispetto, nei confronti di ciò che ci circonda: siano persone o ambiente.

L’appuntamento è per oggi, sabato 7 maggio, a Jesi. Cornice dell’evento il palazzetto dello sport Triccoli, dove lo sport si potrà provare, e capire quanto sia importante per la nostra salute con diverse discipline. Dalla semplice camminata alla corsa, dalla bicicletta alle moto, che per l’occasione diventeranno simboli e sculture per trasmettere agli studenti delle varie scuole il concetto di educazione stradale, etica ambientale e preparazione fisica ottimale. Un modo speciale per poter viaggiare nel mondo della salute superando tante barriere.

A presentare quello che si annuncia come un vero e proprio percorso educativo e artistico all’insegna dell’epigenetica ci saranno Susanna Messaggio e Andrea e Michele di Radio Deejay con tanti personaggi del mondo dello sport, della cultura e dello spettacolo.

L’iniziativa

Nel corso dell’evento verranno proiettati contenuti multimediali per migliorare l’attenzione e la concentrazione. Ospiti e relatori dell’evento le Istituzioni, come Polizia Stradale e Arma dei Carabinieri, personaggi e imprenditori che porteranno le loro esperienze personali in tema. Una festa per riflettere, quindi, in cui Motomorphosis – un progetto nato nel 2009 per volontà di Andrea Ducati – si impegna a divulgare il tema dell’educazione, della sicurezza e della mobilità stradale e soprattutto di come fare attenzione all’ambiente dove viviamo.

Tra i temi portanti dell’incontro la sostenibilità. L’attenzione per l’inclusione, la salute e il benessere delle persone rimangono così prioritarie come ci spiega Massimo Fileni, vicepresidente dell’omonima azienda, primo produttore di carne al mondo ad ottenere la certificazione B Corp.

L’importanza dei buoni rapporti

Se una persona è serena e viene coinvolta nel suo lavoro da un team di altre persone che desiderano condividere un’esperienza positiva, allora possiamo parlare di rapporti epigenetici sul lavoro che possono migliorare la nostra salute. Se siamo più sereni riusciamo a concentrarci con più obiettività e a produrre sempre meglio. La salute cercando il proprio spazio sul lavoro è un tema della giornata che verrà espressa attraverso i colori.

Ogni partecipante avrà un kit di colori per poter disegnare liberamente che cosa lo rende più sereno e per potersi esprimere. Perché la salute è l’espressione di quello che proviamo.